Roberta Frungillo
Social Media Manager @3CRI
Nata a Terni l’11 novembre del ’91, trascorro i miei primi 17 anni stimolata a conoscere ogni cosa grazie alla mia eclettica famiglia che mi permette di cimentarmi in molte attività e viaggi. Mi diplomo al liceo classico e nonostante la poca motivazione datami dai professori, il poco stimolante ambiente scolastico e la disillusione nei confronti della società mi iscrivo all’Università, a Napoli presso la “Federico II”, affrontando il corso di studi in Archeologia e Storia delle Arti; perché il mio sogno fin da piccola era fare l’archeologa. Ed è proprio con l’università che per me tutto cambia, perché finalmente trovo stimoli e passioni, ma sopratutto trovo una realtà più conforme al mio modo di essere, non essendo un luogo strutturalmente rigido e chiuso come la scuola. Sostenuta e incoraggiata dal mio compagno mi laureo nel 2015 e decido di orientare i miei studi su qualcosa di più gestionale e meno pratico a causa dell’insorgere negli anni di numerose allergie che mi impediscono di poter essere a lavoro sugli scavi.

Mi iscrivo quindi all’Università di Macerata al corso di Laurea Magistrale in Management dei Beni Culturali concluso nel 2018. Appassionata di documentari, sport e cucina mi sono avvicinata al mondo della stampa 3D grazie a mia sorella Irene e alla sua prima stampante home. Nasce così l’attrazione per questo settore e le sue numerose possibilità applicative. Mi occupo principalmente dei Social della 3CRI e saltuariamente della creazione di modelli 3D o di nuovi design da stampare. Inoltre svolgo da inizio 2019 il servizio civile presso un Ecomuseo (Ecomuseo delle Case di Terra Borgo Villa Ficana a Macerata) che mi sta dando la possibilità di ampliare la mia visione del mondo, mettere in pratica ciò che ho studiato e anche di espandere il mio pensiero portandomi a pensare alla stampa 3D come mezzo ecosostenibile per la produzione non industriale di oggetti, mobili e anche case.

Non sempre si può raggiungere ciò che si sogna di fare ma capita di raggiungere cose mai sognate e trovarle fantastiche.